Crema di zabaione e biscotti
Piemonte

Crema di zabaione e biscotti

La bontà ha origini lontane

Un dolce la cui origine inzuppa le radici nel mistero.
Un dessert goloso e da consumare fino all’ultimo biscotto

GUARDA LA RICETTA

Difficoltà:

Preparazione:

30 min

Dosi:

6/8 bicchieri

Approved by Benedetta

Ingredienti per 6/8 bicchieri:

  • 24 Oro Saiwa Fibrattiva
  • 184 gr di zucchero
  • 10 tuorli d’uovo
  • 1 baccello di vaniglia
  • q.b. cacao amaro
  • 184 ml di marsala

Preparazione

1

Sbatti tuorli e zucchero con la frusta in una ciotola capiente finché i tuorli non si schiariscono.

2

Aggiungi al composto il Marsala precedentemente scaldato insieme a un baccello di vaniglia e amalgama.

3

Metti il composto a cuocere a bagnomaria per 10 minuti, mescolando finché non si è addensato. Quindi versalo in una ciotola precedentemente raffreddata, dopo aver estratto il baccello di vaniglia.

4

Sbriciola con le mani gli Oro Saiwa Fibrattiva.

5

Prendi 6-8 bicchieri e, dopo aver creato una base di biscotti sminuzzati, inizia ad alternare uno strato di biscotti a uno strato di zabaione.

6

Il dolce è pronto per essere decorato con una spolverata di cacao amaro.

Buon appetito!

Curiosità nascoste

L’invenzione dello zabaione è discussa:
per alcuni è stato il capitano di ventura Giovan Paolo Baglioni a crearlo nel 1471. Per altri, deriva dalla zabaja, una bevanda dolce consumata a Venezia e originaria dei Balcani.

Tu diffondi la ricetta, Oro Saiwa sostiene l’arte e la storia dei piccoli paesi del Piemonte con i Borghi più belli d’Italia.